Terme di Acqui

Acqui e Acque

Le Terme di Acqui rappresentano uno dei centri benessere più famosi d’Italia. Due strutture differenti: una dedicata al benessere e l’altra a terapie curative. Acqui ha al centro del suo destino: l’acqua. Quella “bollente” e terapeutica che sgorga nel cuore della città e quella fumante e preziosa che forma il “Lago delle sorgenti”.

Centro benessere Lago delle Sorgenti

La SPA Lago delle Sorgenti è collocata vicino all’edificio originariamente dei Gonzaga e poi dei Savoia. E’ il più recente ed ambizioso progetto delle Regie Terme di Acqui.

Le Terme di Acqui, un mondo di benessere distribuito nei suoi molteplici ambienti, copre più di 2500 metri quadri. Le acque curative, sulfureo-salsobromojodiche provengono da due laghi geotermali che sono parte integrante della struttura. Le origini di queste fonti termali e dei fanghi sono antichissime e ci portano in epoca romana.

La filosofia della SPA si base sulla sinergia benefica tra bagno termale e bagno sonoro. Il benessere dell’acqua si incontra con i suoni e le vibrazioni. Vengono proposti infatti l’Himalayan Floating Sound e il Rituale Olistico Armonie Tibetane. Questi sono due massaggi  terapeutici sonori differenti. E’ consigliata la prenotazione.

Questa filosofia e la nostra passione sono la premessa fondamentale per Rigenerarsi, Rilassarsi e Ritrovare l’energie perdute.

L’acqua utilizzata è rigorosamente termale! Per questo ci possiamo fregiare dell’acronimo SPA, dal latino:

SALUS PER AQUAM

Per maggiori informazioni: www.lagodellesorgenti.it

Centro termale Regie Terme Acqui

Il Centro termale Regie Terme Acqui è un centro curativo situato nei pressi dell’hotel. Le sorgenti termali acquesi danno vita al piccolo lago delle “Antiche Terme”. Queste risalgono rapidamente, senza aver il tempo di raffreddare, attraverso faglie da grandi profondità.

L’acqua termale delle Terme di Acqui ha un decorso sotteraneo particolarmente protratto più di 1500 o 2000 anni. In questo lunghissimo lasso di tempo, essa penetra nelle profondità del suolo. Questo percorso fa si che si arricchisca di costituenti chimici, appartenuti ai mari che milioni di anni fa coprivano la Pianura Padana. e di solfati e solfuri dei depositi gassosi.

L’impiego terapeutico. In relazione agli effetti terapeutici delle componenti sulfurea e salsobromojodica della sua acqua, negli stabilimenti termali vengono trattate le patologie dei seguenti distretti.

  • Apparato muscolo-scheletrico: fanghi e bagni terapeutici, idrokinesiterapia e trattamenti integrativi.
  • Alte e basse vie aeree: trattamenti inalatori, irrigazioni nasali, trattamenti integrativi.
  • Orecchio: insufflazioni tubo-timpaniche, politzer.
  • Apparato vascolare periferico: idroginnastica vascolare in piscina termale, con ozono, acrovascolare, trattamenti integrativi.
  • Apparato ginecologico: irrigazione vaginale, bagno terapeutico, fango a mutandina.

Per maggiori informazioni: www.termediacqui.it

LA RICETTA MEDICA

Ogni cittadino italiano ha diritto ad un ciclo di terapie termali all’anno a carico del Servizio Sanitario Nazionale. La prenotazione avviene presentando la sola ricetta del medico di famiglia indicando la diagnosi e il tipo di cura. Su tale ricetta viene pagato solo il ticket di 50 € fino ai 65 anni. Oltre i 65 anni e sotto i 6 anni (fino ad un reddito globale di 36,152 € euro) si pagano solo 3,10 €

PRENOTAZIONI E ACCETTAZIONE

Il cliente dovrà presentarsi all’accettazione munito di:

  1. ricetta medica emessa dal medico curante dell’ASL
  2. tessera magnetica Terme di Acqui se già in possesso